Seleziona una pagina

Azioni di prevenzione e contrasto al bullismo e cyberbullismo

L’educazione all’uso delle tecnologie

Ragazzi e bambini sono online, grazie a un mondo di possibilità tecnologiche sempre più accessibili e in continua evoluzione. Questa tendenza può portare grandi vantaggi ma anche rischi di varia natura, come è facilmente verificato da insegnanti e genitori nella vita quotidiana e confermato dai dati raccolti nella pubblicazione “Studenti e Rete. La cassetta degli attrezzi per insegnanti e genitori” di Giulia Mura e Davide Diamantini. Il libro è il risultato del lavoro del gruppo di ricerca “Dimensione etica della competenza digitale”, creato nel 2014 dall’unione di AICA (Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico), Università degli Studi di Milano-Bicocca e Telefono Azzurro. Alla stesura del manuale hanno contribuito professionisti di settori diversi, in modo da offrire uno guardo sfaccettato e multidisciplinare ai problemi che scaturiscono da un uso non appropriato di Internet e delle nuove tecnologie. (fonte https://www.liceomedivr.gov.it. Consultazione del 2.01.2019)

L’utilizzo delle tecnologie digitali da parte dei più giovani

Il bullismo può essere interpretato come un “problema sociale”, la cui unica soluzione rischia di essere rintracciata nella punizione e nella repressione del comportamento aggressivo. Uno dei luoghi in cui più frequentemente emerge questo tipo di disagio è costituito dalle aule scolastiche: accanto alle più generali difficoltà di apprendimento e relazionali, che possono sfociare nell’abbandono scolastico e nel drop out, si evidenzia il fenomeno del bullismo. Tutto ciò indica la necessità, condivisa e sostenuta anche dal Telefono Azzurro, di recuperare l’attenzione su queste manifestazioni di disagio infantile/adolescenziale in un’ottica di prevenzione e di promozione del benessere personale e sociale. La guida Il fenomeno del bullismo. Conoscerlo e prevenirlo, edita da Telefono Azzurro, è rivolta a genitori ed insegnanti, con l’obiettivo non solo di rispondere alle loro esigenze, fornendo indicazioni e suggerimenti operativi, ma anche di stimolare una visione critica del fenomeno, dei possibili interventi e della sua prevenzione.(fonte: https://www.azzurro.it Consultazione del 10.01.2019)

Contrastare il bullismo a scuola

Il Tavolo sul Bullismo per la Provincia di Milano ha realizzato all’interno del progetto Stopalbullismo (www.stopalbullismo.it), una guida operativa per le scuole dal titolo Bullismo e prepotenze: che fare? La guida offre agli insegnanti strumenti conoscitivi e operativi per affrontare in maniera efficace il fenomeno del bullismo all’interno delle scuole. (fonte: http://www.stopalbullismo.it. Consultazione del 28.01.2019)

Azioni di Prevenzione e Contrasto

La prevenzione del bullismo è il primo passo che ogni scuola può fare e realmente fa, nel momento in cui riesce a costruire relazioni significative e attente con i ragazzi e le loro famiglie. Nel documento, Bullismo. Linee Guida per la prevenzione e il contrasto, realizzata dai Servizi Territoriali del Comune di Ferrara, sono descritte alcune buone prassi che possono essere percorse in un’ottica di prevenzione delle prepotenze e della violenza nella scuola. E’ una guida per riconoscere il bullismo, percepirne gli effetti e i danni sia psicologici che legali, nonché orientarsi nel richiedere un’azione di supporto e/o di intervento. (fonte: http://servizi.comune.fe.it. Consultazione del 18.01.2019)

Senza paura – liberi dal bullismo

Il progetto “CREATIVE – Changing relationships through education and awareness towards ending violence against women”, promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e finanziato dalla Commissione Europea ha proposto l’elaborazione e diffusione di un’APP informativa sul fenomeno del bullismo e del cyberbullismo tra i giovani. L’APP dal titolo “SENZA PAURA – LIBERI DAL BULLISM0, scaricabile gratuitamente su cellulari e tablet, contiene una serie di quiz, giochi e di contenuti informativi che hanno lo scopo di guidare gli studenti in un percorso pedagogico-didattico sul tema del bullismo e del cyberbullismo.  Il MIUR, con nota n. 434 del 01/02/2019, ha diffuso le linee guida sull’utilizzo della APP “SENZA PAURA – LIBERI DAL BULLISMO” (fonte:  http://usr.istruzione.lombardia.gov.it/ Consultazione del 11.02.2019)

Spot belga sull’ingenuità della gente riguardo i propri dati in pasto ai social network.

 

verificare c

Contro il cyberbullismo: campagna di sensibilizzazione della Polizia di Stato

 

verificare c

Safer Internet Centre Italiano

 

verificare c

Prevenzione e contrasto del bullismo nelle scuole: il  progetto di UNI

 

verificare c

Sconfiggere il Bullismo e Cyberbullismo, insieme si può!

 

verificare c

Di Elena Buccoliero e Marco Maggi

Contrastare il bullismo, il cyberbullismo e i pericoli della rete. Manuale operativo per docenti e operatori, dalla scuola primaria alla secondaria di 2° grado

Franco Angeli, Milano, 2013

Il testo illustra i meccanismi di costruzione del gruppo e le caratteristiche del bullismo, con l’attenzione a distinguerlo da altre forme di inquietudine e aggressività. Gli autori dedicano una sezione del volume alla media education, sottolineando come gli strumenti tecnologici, il cellulare e la rete costituiscano una meravigliosa opportunità di apprendimento e di relazione. Questo libro-manuale è un valido strumento, per docenti ed educatori che lavorano nella scuola e nei centri educativi.Gli autori, Elena Buccoliero e Marco Maggi, sono stati membri della Commissione Nazionale sul Bullismo e consulenti del Ministero della Pubblica Istruzione e della Ricerca per la realizzazione del sito www.smontailbullo.it.

Nicola Iannaccone

Né vittime, né prepotenti. Una proposta didattica di contrasto al bullismo

La Meridiana, Bari, 2017

Sapere che cosa significhi bullismo e in che modo si possa prevenire richiede conoscenze e capacità specifiche che costringono a uscire dai luoghi comuni. L’autore Nicola Iannaccone, Psicologo e psicoterapeuta, sottolinea l’importanza delle life skills, non solo per interventi preventivi, ma per la promozione del benessere a scuola. Il libro presenta un percorso di esplorazione e sperimentazione delle abilità socio-affettive. Il libro è utile non solo per affrontare il tema delle prepotenze in ambito scolastico, ma anche per constatare le enormi potenzialità del gioco nella conoscenza dei mondi emozionali più complessi come quelli di un bullo e della sua vittima

Nicola Iannaccone

Stop al bullismo. Strategie per ridurre i comportamenti aggressivi e passivi a scuola.

La Meridiana, Bari, 2017

Il testo curato da Nicola Iannaccone, psicologo e psicoterapeuta, nasce da una sperimentazione effettuata nella città di Milano sul tema del bullismo. Il libro sottolinea come all’interno delle scuola il bullismo riguarda tutti gli alunni, e non solo quelli coinvolti in maniera più evidente. Non è un problema di singoli studenti ma il risultato di una dinamica nella quale gli adulti educatori e gli spettatori svolgono un ruolo essenziale. Per questa ragione la prevenzione e il contrasto del bullismo nella scuola non si possono esaurire con l’intervento di qualche esperto esterno ma devono attivare azioni educative espresse da tutte le componenti scolastiche.

CONTATTI

349 140 7737
WhatsApp | voce

AREA RISERVATA

© 2019 SOCIALforSOCIAL.IT®  è un marchio registrato STUDIOGMB | VAT IT01501860033